I castori e la fine del mondo

Non avrei mai pensato che i castori potessero centrare con la fine del mondo. Ci avrei visto meglio un esercito di porcospini geneticamente modificati, oppure un branco di formichieri bionici con manie di protagonismo terrestre, ma non certo dei roditori superdentati. Non è credibile. Eppure sembrerebbe cosi’. Sono ad Ushuaia, la città più australe del mondo, sul parellelo 54°sud a … Continua a leggere

Ricomincio da zero, ma riciclo!

Sull’Infedele di Gad Lerner ho ascoltato le richieste e le proposte della forza tranquilla che occupa piazza Gerusalemme a Roma. Il sentimento generale è “ricominciamo da zero”. Abbattiamo il debito, che ci pesa sulle spalle e ripartiamo dall’inizio. Tutti alla pari. Senza favoritismi. Senza privilegi. Senza fare i furbi all’italiana.   In una parola si vogliono riprendere il futuro senza il peso … Continua a leggere

Cartoneros Animati

Si chiama Buenos Aires, eppure la sua aria è tra le peggiori del mondo. Nel 1500 un conquistador spagnolo, che probabilmente si chiamava José o al massimo Miguel, ha addirittura battezzato la terra circostante “Argentina”, per via dei riflessi argentati del fiume che l’attraversa. Ne morirebbe se potesse vedere quello che vedo io oggi. (In effetti credo che sia gia’ morto. Ma … Continua a leggere

In ricordo di Steve Jobs

 La rivoluzione digitale ha il suo primo eroe. La morte di Steve Jobs, l’intensità con cui i giornali ne stanno parlando, l’emozione che attraversa il mondo sottolineano come sia morto il primo rivoluzionario della rivoluzione digitale. Tutte le rivoluzioni hanno bisogno di eroi. In questo Steve Jobs ha interpretato al meglio il periodo storico che stiamo vivendo. Come genio, come … Continua a leggere

Ecologia Anatomica

Ieri sera sono andata ad una festa di cinquantenni rifatte ed è stato davvero illuminante. Era il compleanno di un top manager delle telecomunicazioni, un sessantenne con i capelli unti e lunghi che per l’occasione si era messo l’ombretto turchese ed un papillon rosa pensando di essere giovanile. La festa era piena di scale, un via vai di tacchi e … Continua a leggere