Davide Rampello direttore artistico del Padiglione Zero di Expo 2015

Dopo l’ingresso di Luigi Roth nella squadra di Expo 2015, in qualità di responsabile del Padiglione Italia, è stato ufficializzato l’incarico a Davide Rampello come direttore artistico del progetto del Padiglione Zero, uno dei più importanti del sito espositivo. Il Padiglione Zero infatti, grazie ai suoi 36.000 mq per 14 metri di altezza, costituirà il punto di partenza del percorso … Continua a leggere

Parte il road show di Incentive Power & Events sull’Expo

Prende ufficialmente  il via il  20 marzo prossimo il roadshow che vedrà impegnati Diego Masi e Maria Luisa Ciccone, rispettivamente – Presidente di Go Green e Past President di Assocomunicazione  – e – Amministratore Delegato di Incentive Power & Events , coautori del libro EXPO. LA SCOMMESSA, edito da Fausto Lupetti Editore. Il libro, che è stato definito “uno stimolo … Continua a leggere

Ecologia ‘pallosa’

Giusto per chiarire, parliamo di palle. E anche di uomini di mezza età. E soprattutto di un esotico resort nel cuore della Repubblica Domenicana. Sono le sei di sera, il sole sta per inondarci di luce albicocca e Piero, l’amico sessantenne di mio suocero, mi sistema un’aiuola tropicale tra i capelli e mi fa adagiare su una roccia, nel punto … Continua a leggere

Expo e tecnologia: Cisco pensa alla smart city

«Anche grazie a Expo, Milano e il suo territorio tornano a essere aree dove si investe». L’intervento di Cristina Tajani, Assessore alle Politiche per il lavoro, Sviluppo economico, Università e ricerca, inquadra con precisione quello che dal punto di vista delle nuove tecnologie Expo 2015 può rappresentare per la città e per gli operatori del settore. Ci troviamo a Monza, … Continua a leggere

Expo corteggia gli Usa

Il risultato raggiunto finora, 71 paesi partecipanti confermati a tre anni dall’inaugurazione, è unanimemente considerato più che positivo . Ma Expo non si accontenta, mettendo nel mirino una conferma tra le più prestigiose, quella degli Usa. I contatti sono già avviati, ha spiegato il commissario generale e responsabile dei rapporti internazionali Roberto Formigoni, rivelando che l’esposizione milanese può contare su … Continua a leggere

Alla BIT si parla di Expo e turismo

Il rilancio dell’Italia passerà dalla sua offerta turistica e il rilancio di questa offerta  passerà da Expo. In sostanza, è questo il messaggio con cui si è aperta a Milano la Borsa Internazionale del Turismo, inaugurata ieri dalla tavola rotonda Il turismo come strumento di sviluppo e le opportunità offerte da Expo 2015 al Paese. Presenti all’appuntamento il ministro per … Continua a leggere

Expo: a Roth il Padiglione Italia

Mentre si attende che venga fissata una nuova data per la riunione della Commissione di coordinamento per le attività connesse all’Expo, rimandata nei giorni scorsi a causa del maltempo, nuovi tasselli si aggiungono all’organigramma della squadra che traghetterà Milano verso l’Expo del 2015. Oggi è stato il giorno di Luigi Roth, nominato da Mario Monti commissario dedicato alla realizzazione del … Continua a leggere

Il FuoriExpo? Debutta alla Scala

  Sei mesi di attività nel sito espositivo, ma anche venti milioni di visitatori alla scoperta di Milano. Quali saranno le proposte culturali che li attenderanno in città? Al giorno dell’inaugurazione mancano ancora più di tre anni ma Stéphane Lissner, sovrintendente del Teatro alla Scala, ha già annunciato un programma speciale, pensato appositamente per Expo. Un semestre di apertura ininterrotta, … Continua a leggere

Expo e legalità: firmato il Protocollo

L’allarme è stato recepito, la prime iniziative sono state prese: la partita per un Expo all’insegna della legalità può dirsi ufficialmente iniziata. Con la firma del Protocollo di legalità per il contrasto ai fenomeni di infiltrazione criminale negli appalti concernenti le opere essenziali siglato questa mattina a Milano dal prefetto Gian Valerio Lombardi e dall’amministratore delegato Giuseppe Sala, l’esposizione universale … Continua a leggere

Il Quartiere delle Meraviglie

Quando abitavo a Londra non finivo mai di stupirmi dei nomi evocativi ed assurdi che avevano le stazioni della metropolitana. Passavo ore ad immaginare quei posti e qualche volta ci andavo, tanto per vedere se la realtà corrispondeva alla fantasia. (Mai.) Cosa ci può mai essere a “Cockfosters”? Allevatori di galli? Maestri del pene? Cortili di campagna? Bordelli gay? Ed … Continua a leggere