#AccendiLeStelle

Quando avevo 14 anni, ci si baciava la notte di San Lorenzo.

Il mio primo fidanzatino era un chitarrista danese con i denti storti, ma non importava, perché sotto le stelle si vedeva poco o nulla. Si percepivano solo le cose importanti. La musica lontana di qualche bar sulla spiaggia. Il cuore che batteva all’impazzata. Il profumo del mare. Il rumore delle onde. Qualche risatina ubriaca di un’altra coppia adolescente che aveva deciso- solo a livello teorico- di abbandonare la verginità.

accendi stelle,blink,sustainablink,ora della terra,festa sostenibile,luisa cartei wwfNiente what’s up, niente ipod, niente torcia col cellulare. Niente iphone per far vedere le foto. Niente Ipad per condividere i video virali di Youtube. Erano solo baci e stelle.

Quindi, per questa Ora della Terra, trovatevi qualcuno da baciare. Perché alle stelle ci pensa SustainaBlink, con un’iniziativa ecologicamente romantica.

Per un’ora, sabato 23 marzo dalle 20.30 alle 21.30, SustainaBlink organizza una festa sotto le stelle e a luci spente. Sono vietati telefonini, torce e qualsiasi musica che non sia alimentata dalla propria voce.

accendi stelle,blink,sustainablink,ora della terra,festa sostenibile,luisa cartei wwfLa sfida che lancia questa giovane agenzia ‘green’ è quella di organizzare un evento sostenibile: se la sfida sarà raccolta da almeno 60 persone in tutto il mondo, SustainaBlink pianterà un Baobab per compensare il proprio carbon footprint. (In Piazza Duomo?)

L’ho trovata un’idea originale, tra le centinaia di migliaia di proposte pervenute sul canale ufficiale del WWF.

Quindi, preparate la terrazza. Chiamate gli amici e, se non avete ancora pensato a chi baciare, portatevi una bottiglia.

 

Luisa Cartei

#AccendiLeStelleultima modifica: 2013-03-21T09:44:00+00:00da green.power
Reposta per primo quest’articolo

Lascia un commento