Finalmente, una boccata d’Area

C risiamo. C siamo battuti per una Milano più pulita. C siamo lamentati dei nostri bambini in balia della bronchite cronica. C siamo costruiti una vita fatta di weekend al mare e corse alla montagna per fuggire dallo smog. C siamo riempiti le pagine di facebook di articoli su un futuro più verde. C siamo avventurati in dibattiti collettivi del … Continua a leggere

Il Capo-Danno

Dolomiti, discoteca Lo Chalet, 31 dicembre 2011. Ombretto grigio perla, matita nera, mascara, correttore sulle occhiaie, un tocco di phard, lucidalabbra. Tacco dodici. Capelli appena lavati che sanno di mela verde. Mentre entro, un brivido di esaltazione precoce mi pervade dalla testa alla punta dei piedi: forse ce la posso fare, forse è ancora così, forse sono mancata a questo … Continua a leggere

Scambisti eco-sostenibili

Io e Alessia ci siamo scambiate anche il fidanzato, quindi, ho pensato, cosa sarà mai scambiarsi il vestito? La mia idea di festa CHRISTMAS SWAP è nata così, per caso, mentre passeggiavo per le vie dei negozi milanesi con la mia amatissima compagna di shopping. (Attenzione: SWAP non è un termine finanziario, non è un derivato del BTP e non … Continua a leggere

“Pisapia non è figlio di Maria”*

A dire la verità, a fare la spia è stato mio figlio Cesare. Io tentavo di tenere la verità nascosta sotto la coltre di smog e la nebbia lanosa della città.  Per mesi, per anni, ho fatto finta di niente. Milano è una città vibrante, divertente, energetica. Vive nelle forme favolose del design, nei colori dell’arte, nelle luci scintillanti della moda, … Continua a leggere

Rio de Janeiro, il Papa e l’illuminismo natalizio

Rio de Janeiro, Laguna Rodrigo de Freitas, 28 novembre 2011. Ci sono diversi motivi per cui non dovrei essere qui. Primo tra tutti, che ci abita il mio ex fidanzato con la sua nuova moglie, ed è animato da una furiosa volontà omicida nei miei confronti, dopo il traumatico finale del nostro amore di gioventù. Il secondo motivo per non … Continua a leggere

Pesci dottori ed ecologia horror

Più che pedicure, lo chiamerei Pesci-cure. In teoria è un trattamento di bellezza, in pratica, mi sembra la trama di un film horror. La giovane protagonista entra nel macabro salone di bellezza. Surreali megere in camice bianco la scortano in un ambiente asettico ed inquietante. Si toglie le scarpe mentre parte la musica in stile Lo Squalo. Infila i piedi nella … Continua a leggere

Marco e l’Energia Pulita

Valencia, Circuito Ricardo Tormo, 6 novembre 2011. Ore 10.10.   85 motori accesi riempiono la pioggia di rumore. Tonnellate di diossido di carbonio si liberano nell’aria come polvere di stelle. C’è l’odore dell’asfalto, dell’olio bruciato, dei pneumatici surriscaldati. La puzza e la magia delle moto.  Per 120 secondi i petardi scalpitano in cielo, inquinandolo di fumi fosforescenti. Ottantamila persone inondano … Continua a leggere

Morto un patto, se ne fa un altro?

La riunione è finita. I medici sfilano fuori dall’aula del Destino ad uno ad uno, con le loro decisioni irremovibili e i loro camici bianchi, sempre puliti, perché le malattie non sporcano, al limite uccidono. Dall’altro lato del corridoio, il paziente-bambino continua a girare su sè stesso, come fosse un gioco, incurante del suo cancro. Non c’è più niente da … Continua a leggere

I castori e la fine del mondo

Non avrei mai pensato che i castori potessero centrare con la fine del mondo. Ci avrei visto meglio un esercito di porcospini geneticamente modificati, oppure un branco di formichieri bionici con manie di protagonismo terrestre, ma non certo dei roditori superdentati. Non è credibile. Eppure sembrerebbe cosi’. Sono ad Ushuaia, la città più australe del mondo, sul parellelo 54°sud a … Continua a leggere

Cartoneros Animati

Si chiama Buenos Aires, eppure la sua aria è tra le peggiori del mondo. Nel 1500 un conquistador spagnolo, che probabilmente si chiamava José o al massimo Miguel, ha addirittura battezzato la terra circostante “Argentina”, per via dei riflessi argentati del fiume che l’attraversa. Ne morirebbe se potesse vedere quello che vedo io oggi. (In effetti credo che sia gia’ morto. Ma … Continua a leggere