Il Quartiere delle Meraviglie

Quando abitavo a Londra non finivo mai di stupirmi dei nomi evocativi ed assurdi che avevano le stazioni della metropolitana. Passavo ore ad immaginare quei posti e qualche volta ci andavo, tanto per vedere se la realtà corrispondeva alla fantasia. (Mai.) Cosa ci può mai essere a “Cockfosters”? Allevatori di galli? Maestri del pene? Cortili di campagna? Bordelli gay? Ed … Continua a leggere