Avatar, l’inno alla green revolution

Avatar-1940.jpgUn film spettacolare, un inno al cinema, alle storie epiche, al trionfo del bene sul male. Tutto questo è Avatar. Una pellicola che è un vero tributo al mondo “verde”.
Probabilmente non c’era maniera migliore di comunicare che il mondo sarà “green”, non pensate?  

Il successo di pubblico di Avatar è indubbio. Ha raggiunto e superato Titanic, il benchmark che il regista si era posto (anche Titanic era una sua creatura).

Ma Avatar è anche un inno a tante cose: al 3D che rivoluzionerà il cinema nel futuro; ai cinema come location o luoghi di aggregazione che dal 3D verranno mantenuti, almeno per un po’; ai pellerossa che sconfiggono i bianchi che sono penetrati nelle loro terre; ai buoni versus i cattivi; a quello che poi volete voi, tanto nei film volendo i significati si trovano anche se non ci sono…

Senza dubbio, Avatar è un inno al green. Un inno alla natura che ristabilita e in equilibrio offre agli abitanti salvezza, futuro e speranza. E anche immortalità.

Per chi pensa che il futuro sarà green, non c’era modo di dirlo meglio.
D’accordo?

Diego Masi

Avatar, l’inno alla green revolutionultima modifica: 2010-02-03T18:00:00+01:00da green.power
Reposta per primo quest’articolo

Lascia un commento