Prima Battaglia – La legge dell’albero neonato

alberi_200.jpg1992. Francesco Rutelli fa approvare la legge 113, chiamata successivamente ‘La legge dell’albero neonato’.
Un impegno: per ogni neonato, un albero da piantumare nel terreno comunale.
Una legge approvata. Nessuno che la applica.
La scusa? I soldi!
Un’occasione mancata sia dal punto di vista legislativo, sia dal punto di vista ecologico e ambientale.
Che tipo di mondo vogliamo?
Combattiamo per far applicare la legge.

Nel  lontano 1992, un più giovane Francesco Rutelli ha fatto approvare una legge “verde”, la numero 113, che è stata promulgata, ma che non è per nulla applicata dai nostri comuni, se non da pochi “virtuosi”.

Ma l’eccezione che conferma la regola dovrebbe essere, al contrario, la negligenza degli inadempienti, non la loro serietà nell’applicazione di una legge già approvata.

Nel tempo, il testo ha assunto l’evocativo nome di ‘Legge dell’albero neonato’. In pratica, entro dodici mesi dalla registrazione anagrafica di ogni neonato, i comuni avrebbero dovuto provvedere alla piantumazione di un albero in territorio comunale e dare avviso, entro quindici mesi dalla registrazione del certificato di nascita, di quale fosse la sua esatta posizione.

La valenza di questa legge non è soltanto simbolica – un poetico riavvicinamento tra uomo e natura – ma è soprattutto legata all’ecologia. Ogni albero in più andrebbe infatti ad arricchire la flora del territorio comunale e sarebbe un impegno concreto in un’ottica di riequilibrio ambientale.

Il motivo più comune per cui i comuni sono inadempienti? I soldi, naturalmente.

Si lamentano tutti di non avere i fondi sufficienti per mettere in pratica la legge e chiedono budget straordinari per poter adempiere al loro dovere.

Si potrebbe obiettare che sia meglio impiegare i soldi del comune in altri modi, magari più efficaci nell’immediato, ma forse, pensando in prospettiva, sarebbe più saggio investire le nostre risorse nella costruzione di un mondo più vivibile e sano.

La nostra battaglia è quella di portare l’attenzione su questa legge caduta ormai in disuso e di arrivare a una sua applicazione costante, così come dovrebbe essere.

Prima Battaglia – La legge dell’albero neonatoultima modifica: 2010-02-05T15:09:00+01:00da green.power
Reposta per primo quest’articolo

2 pensieri su “Prima Battaglia – La legge dell’albero neonato

Lascia un commento