I Primi Cittadini per l’ambiente

inquinamento aria.jpgIl 2010 è iniziato da due mesi e Milano ha già utilizzato i 35 giorni  in cui poteva superare il limite di PM10 presente in atmosfera.
I 35 giorni potevano essere spesi nell’arco dell’intero anno, ovviamente.
Non è per essere fiscali, è un problema serio, che riguarda tutti! In fondo, che si parli di commessi, manager, politici…
Respiriamo tutti, no?

 

19 febbraio 2010, Palazzo Marino: Sergio Chiamparino (presidente Anci, nonché sindaco di Torino), Letizia Moratti e il resto dei primi cittadini dell’area padana affronteranno nelle prossime ore il problema legato all’inquinamento delle aree urbane sotto la loro competenza territoriale. La proposta a breve termine sembra essere un blocco del traffico previsto per domenica 28 febbraio e allargato all’intera area padana.
Buona idea, ma torniamo sempre allo stesso punto: sarà sufficiente?

Già il fatto che amministratori di più comuni si riuniscano per cercare una soluzione urgente rappresenta un passo in avanti nella difficile lotta alle polveri sottili: il problema dell’inquinamento atmosferico è condiviso da molte realtà urbane, quindi sarebbe auspicabile la definizione di un modus operandi comune.
Resta però da riflettere sul perché pochi giorni fa si sia raggiunto lo sforamento limite delle emissioni: l’Unione Europea ha concesso a ciascuna città la possibilità di superare la quantità di PM10 nell’aria per “soli” 35 giorni all’anno. A Milano sono già stati superati i 35 giorni… Il che potrebbe essere accettabile se fosse settembre, ma, come tutti saprete, siamo solo a febbraio.

Cosa significa tutto ciò? Che il modo di vivere e di gestire Milano è insostenibile? Probabile. Chiudere la domenica al traffico può essere un segnale positivo, purché tutti siano consapevoli della sua natura: è una presa di posizione, non un mezzo di cambiamento.

Per educare i cittadini a una reale inversione di tendenza serve di più, servono per esempio investimenti efficaci nell’energia rinnovabile, mezzi pubblici efficienti e puntuali, normative severe riguardo la costruzione di nuovi edifici e la gestione di quelli già esistenti: non dimentichiamoci che il riscaldamento di uffici pubblici e strutture private è responsabile dell’inquinamento tanto quanto il traffico cittadino. E poi gli spazi verdi… Dove sono gli alberi a Milano? Quanto potrebbero migliorare il microclima urbano?

Speriamo che l’incontro di domani segni l’inizio di un percorso di cambiamento serio e condiviso.

I Primi Cittadini per l’ambienteultima modifica: 2010-02-18T14:00:00+01:00da green.power
Reposta per primo quest’articolo

Un pensiero su “I Primi Cittadini per l’ambiente

  1. Ciao, mi complimento per il vostro lavoro sul blog.
    Volevo farti conoscere alcuni miei blog in primis il mio aggregatore feed (il ring chiamati da myblog) utilissimo per aumentare le visite al tuo blog
    http://kingofthering.myblog.it/
    Sono sicuro che lo troverai interessante ed utile, il secondo blog da poco aperto è:
    http://x-artgraphic.myblog.it/
    ci stiamo specializzando in lavori grafici soprattutto per i blog della piattaforma myblog.it (con skin, loghi, sfondi, manifesti ecc) vini a trovarci anche qui ne vale la pena 😉
    in ultimo, ma non perché meno importante è:
    http://safius.myblog.it/
    un blog generico dove trattiamo streaming “sport e film”, poi raccogliamo risorse utili di vari genere tipo programmi, siti ecc (tutti gratis ovviamente) e un po’ di nozioni sul guadagno online, se ti interessa per quest’ultimo ti proponiamo uno scambio link in homepage ovviamente.
    Mi raccomando vieni a visitare i nostri blog e per qualunque cosa non esitare a contattarci!
    Vi saluto e buon lavoro.

Lascia un commento