Nasce Terzo Valore, il portale per finanziare progetti solidali

Terzo Valore1.jpgIl Gruppo Intesa San Paolo, tramite il suo istituto Banca Prossima, lancia Terzo Valore, il nuovo portale dedicato allo sviluppo di un sistema di prestiti e donazioni per il sociale.
Prestobene e Donobene sono le due modalità con cui operare.

“Scelti per il bene comune che realizzano e per la loro sostenibilità, i progetti che approdano su Terzo Valore riguardano campi molto diversi ma hanno un denominatore comune: sono efficienti produttori di bene comune, ‘aziende del sociale’ in cui vale la pena investire”. Questo si legge su Terzo Valore, il nuovo portale di Banca Prossima – istituto del Gruppo Intesa Sanpaolo – dedicato allo sviluppo di un sistema di prestiti e donazioni riservati al settore no profit.

Il progetto è aperto a organizzazioni, cittadini e banche. L’obiettivo, come nel recente caso di ideaTRE60, è quello di premiare e di finanziare i progetti sociali più meritevoli, comprese quelle eco-sostenibili.

Due sono i metodi di finanziamento previsti: Prestobene e Donobene. Con la prima modalità il cittadino/utente potrà mettere a disposizione del progetto che decide di sostenere una somma di denaro che, successivamente, gli verrà restituito con un interesse definito insieme all’organizzazione. La seconda modalità, invece, prevede un sistema di donazione multipla, grazie a cui il cittadino/utente dona una quantità di denaro all’organizzazione che vuole sostenere. Tale somma verrà conferita al progetto solo nel momento in cui più associazioni desiderino passarsi la donazione l’una con l’altra. In pratica, l’organizzazione che riceve il primo dono determina la lista delle altre associazioni che potranno, così, usufruire della cordata solidale. Ciò rende possibile la collaborazione e lo scambio delle associazioni su progetti condivisi.

Le banche, si sa, non godono di un’ottima reputazione. Sono spesso sentite lontane e distanti dai loro consumatori. Tuttavia, è da notare che negli ultimi anni hanno cercato di rinnovarsi e di venire incontro alle nuove richieste ed esigenze della società.
Banche etiche, prestiti sostenibili e altre attività sono stati recentemente realizzati e pubblicizzati tanto da diventare servizi conosciuti e più o meno di uso comune.

Ritengo che ogni sforzo teso a premiare idee e progetti solidali debba essere sottolineato positivamente. Si parla di greenwashing, così come di “pittatine” di csr. Ma credo che anche laddove interessi economici e sociali dovessero coesistere, l’importanza delle iniziative private dedicate alla collettività debba prevalere rispetto alla critica riguardante altre eventuali finalità.

Sponsored post

Nasce Terzo Valore, il portale per finanziare progetti solidaliultima modifica: 2010-03-22T18:11:13+01:00da green.power
Reposta per primo quest’articolo

Lascia un commento