Referendum acqua e nucleare: ora andiamo a votare

nucleare-stop.jpgBisogna votare i referendum.
Occorre fare propaganda.

I due sull’acqua sono importantissimi.
Dicono che l’acqua è di tutti o di pochi.
Non poco.
Una decisione epocale.

Quello sul nucleare altrettanto.
Specie ora che la Cassazione ha smascherato  il tentativo maldestro del Governo di spostare la decisione di un anno per poi rilanciare l’energia atomica.
È importante dare una risposta definitiva.
Dire che l’Italia non farà mai il nucleare.
Come ha fatto la Germania che ha chiuso le centrali, senza referendum. Con buon senso. Quello che da noi manca.
Quindi occorre che la volontà popolare per la seconda volta si pronunci (una non bastava…).

E poi tanto per finire quello sul legittimo impedimento anche se ora , dopo la sberla delle amministrative, sembra  quasi irrilevante. Ci hanno già pensato i cittadini.

Occorre fare propaganda.
Mancano pochi giorni.
Nessuno sa nulla.
Nessuno conosce i termini.
Ma non importa… c’è una bella onda democratica nel paese che si sta muovendo.
E si sta muovendo nella rete e attraverso la rete.
I giovani si stanno riprendendo il loro futuro.

E questi referendum sono un pezzo del futuro.
Un bel pezzo.

Diamoci da fare.
Datevi da fare.
Ce la si può fare.

Diego Masi

Referendum acqua e nucleare: ora andiamo a votareultima modifica: 2011-06-01T12:44:00+02:00da green.power
Reposta per primo quest’articolo

Lascia un commento