Morto un patto, se ne fa un altro?

La riunione è finita. I medici sfilano fuori dall’aula del Destino ad uno ad uno, con le loro decisioni irremovibili e i loro camici bianchi, sempre puliti, perché le malattie non sporcano, al limite uccidono.

Dall’altro lato del corridoio, il paziente-bambino continua a girare su sè stesso, come fosse un gioco, incurante del suo cancro.

patto kyoto,greentrotter,greentrotter kyoto,luisa cartei kyoto,pianeta kyoto,fallimento kyotoNon c’è più niente da fare. Almeno in questo ospedale. Almeno con questi dottori. Le cure tradizionali sono fallite. Non ci sono i fondi per tentare soluzioni alternative, non ci sono idee che alimentino la speranza di guarigione. Non c’é in programma alcuna sperimentazione. Non c’é piu’ volontà di tentare.

È la tragica risposta senza orizzonti, la parola fine che avanza, assieme ai suoi medici, lungo il corridoio e che sta per essere scaraventata sopra al paziente come un macigno. Dopodiché, ci sarà solo l’irreversibile attesa del peggio.

È “fallito” il protocollo di Kyoto. E il mondo continua a girare come un bambino, mentre il suo cancro avanza inesorabile.

Il patto nato tra 191 Paesi per salvaguardare il pianeta e limitare il surriscaldamento terrestre non è riuscito nel suo intento. E ora gli stati stanno facendo dietrofront per mancanza di fondi. Le ‘leggi’ sul controllo delle emissioni si trasformano in puri ‘consigli’ , non c’è più ambizione di successo e il senso globale del progetto è in discussione. Come dire, di tutti i problemi, Kyoto è l’ultimo della lista. La Terra è l’ultima dei pazienti.

C’è l’economia- non il pianeta- da far girare. C’è il pil da recuperare, le banche da salvare. Facendo quattro conti, l’ambiente non mette conto.

Serve un nuovo patto. Servono nuovi farmaci. Ma sono costosi e chissà quando arriveranno.

Nel frattempo, quel sogno ecologico in cui avevamo riposto le speranze, come la scarpetta da ballerina che in gioventù ci aveva fatto fantasticare, appendiamolo pure al chiodo, anzi, al Kyoto.

 

Luisa Cartei

Morto un patto, se ne fa un altro?ultima modifica: 2011-11-01T07:30:00+01:00da green.power
Reposta per primo quest’articolo

Lascia un commento