Finalmente, una boccata d’Area

C risiamo.

C siamo battuti per una Milano più pulita. C siamo lamentati dei nostri bambini in balia della bronchite cronica. C siamo costruiti una vita fatta di weekend al mare e corse alla montagna per fuggire dallo smog. C siamo riempiti le pagine di facebook di articoli su un futuro più verde. C siamo avventurati in dibattiti collettivi del sabato sera sull’inquinamento atmosferico della pianura padana. C siamo indignati di fronte all’inutilità dell’ecopass. C siamo esibiti nella danza della pioggia per sconfiggere l’autunno di pm 10. C siamo persino divertiti ad andare in bicicletta, qualche volta. C siamo letti la sezione “ambiente” del Corriere della Sera almeno una volta alla settimana. C siamo illusi che con un nuovo sindaco qualcosa potesse cambiare e adesso che qualcosa è cambiato…

areac,pisapia area c,go green area c,cartei area c,greentrotter area c

C ripensiamo. C lamentiamo. C preoccupiamo. C incazziamo. C ribelliamo. C disperiamo per l’ arrivo di area C. 

C riuniamo per protestare. C attiviamo per ribaltare la legge. C coalizziamo in forze disfattiste. C siamo bevuti il cervello?

C vorrebbe un po’ più di buon senso. C vorrebbe il coraggio di accettare il cambiamento. C vorrebbe più coerenza con noi stessi. C vorrebbe piena aderenza al nuovo piano anti-smog. C vorrebbero meno arroganza e meno egoismo.

C dobbiamo credere. C dobbiamo adeguare. C dobbiamo sacrificare. Viva l’area C!

(Solo una cosa: perché non C siamo tenuti il vecchio nome senza spendere 100 mila euro per cambiare i cartelli?)

 

Luisa C-artei

Finalmente, una boccata d’Areaultima modifica: 2012-01-16T07:30:00+01:00da green.power
Reposta per primo quest’articolo

Lascia un commento