Expo 2015 chiama, il governo risponde

Per la prima volta un esponente gterzi.jpgoverno Monti si è espresso pubblicamente su Expo 2015. A manifestare il proprio appoggio al progetto è stato il ministro degli Esteri, Giulio Terzi, su Twitter. Attraverso tre messaggi postati in italiano e inglese, il titolare della Farnesina ha annunciato di aver incontrato Vincente Loscertales, Segretario Generale del BIE, ha dichiarato la propria soddisfazione per la risposta internazionale ottenuta finora dall’evento e ha definito l’Expo «priorità per la diplomazia italiana» e «opportunità di crescita».

Le affermazioni di Terzi seguono a stretto giro i segnali lanciati nei giorni scorsi al governo sia da Roberto Formigoni, che aveva sollecitato la pianificazione di un incontro programmatico con l’esecutivo, che dal consigliere comunale del Pd Rosario Pantaleo, che a Monti aveva indirizzato una dura lettera in cui chiedeva la rimozione dall’incarico di Commissario Generale dello stesso Formigoni.

La risposta del governo non si è comunque limitata ai tweet di Terzi: il governatore della Lombardia, ieri a colloquio a Palazzo Chigi coi sottosegretari alla Presidenza del Consiglio, ha infatti annunciato che è stata finalmente fissata la data per la riunione della Coem, la Commissione di coordinamento per l’Expo 2015. L’incontro, che vedrà impegnati tutti i ministri coinvolti nell’evento, avrà luogo il 3 febbraio.

 

Expo 2015 chiama, il governo rispondeultima modifica: 2012-01-25T14:57:00+01:00da green.power
Reposta per primo quest’articolo

Lascia un commento