Alzato all’11% il tetto delle spese per Expo 2015

Alle parole seguono i GiuseppeSala.jpgfatti. Dopo i segnali di fiducia nella buona riuscita dell’evento lanciati dal Ministro degli Esteri nei giorni scorsi, il governo Monti ha infatti formalizzato la sua prima azione di sostegno a Expo 2015, alzando il tetto delle spese di funzionamento per la società dal 4 all’11% dei finanziamenti pubblici.

L’innalzamento, incluso nel Decreto Semplificazioni approvato nella giornata di venerdì, appare come una mano tesa nei confronti di Expo Spa, i cui vertici già da mesi segnalavano l’inadeguatezza del budget di spesa fissato dal precedente governo. Lo stesso Bie, d’altra parte, aveva  più volte individuato in quel vincolo uno dei principali fattori di rischio in prospettiva 2015.

Come prevedibile, la decisione è stata accolta con entusiasmo da tutti gli attori coinvolti nell’organizzazione dell’esposizione. Per il commissario straordinario Giuliano Pisapia si tratta di «un segnale di grande attenzione e disponibilità», mentre il commissario generale Roberto Formigoni ha pubblicamente ringraziato il Governo, sottolineando come il tetto del 4% rappresentasse di fatto «un serio limite operativo». Dall’amministratore delegato Luigi Sala parole di soddisfazione, ma anche una dichiarazione di responsabilità: «Continueremo comunque a operare con estremo rigore nel controllo della spesa, ma con l’animo più sereno».

La prossima tappa del confronto tra il team di Expo 2015 e compagine governativa resta fissata per il 3 febbraio, quando si riunirà la Commissione di Coordinamento per le attività connesse all’Expo Milano 2015 (COEM). Un tavolo strategicamente importante, dove verranno con tutta probabilità discussi altri due nodi il cui scioglimento rappresenta un passaggio obbligatorio per il corretto funzionamento della macchina organizzativa: la deroga al Patto di stabilità per gli enti locali e l’accordo di sede che regola la partecipazione dei Paesi e le agevolazioni fiscali e amministrative.

Alzato all’11% il tetto delle spese per Expo 2015ultima modifica: 2012-01-30T15:44:00+01:00da green.power
Reposta per primo quest’articolo

Lascia un commento