Expo e scienza: anche la Nasa potrebbe essere presente all’esposizione universale

nasa3.jpgIn giorni di tensione come questi, tra dimissioni, scambi di accuse e blocchi agli investimenti, una buona notizia per gli organizzatori di Expo Milano 2015 potrebbe arrivare dallo spazio. O quantomeno da chi nello spazio è abituato a organizzare spedizioni. Stando a quanto pubblicato sul sito dei Radicali Italiani, infatti, non è da escludere che tra le prossime adesioni all’esposizione universale arrivi quella – fantascientifica – della Nasa.

A gettare le basi per l’inedita partecipazione sarebbero stati gli incontri avvenuti nel corso di un recente viaggio diplomatico in terra statunitense tra i rappresentanti dell’ente americano, il sottosegretario alla presidenza della Regione Paolo Alli e l’amministratore delegato di Expo Spa Giuseppe Sala. Il coinvolgimento della National Aeronautics and Space Administration potrebbe avvenire attraverso un progetto incentrato sul monitoraggio del suolo terrestre dallo spazio, ovviamente in relazione al tema centrale dell’esposizione, quello dell’alimentazione.

Una finestra sulle possibilità che l’ingegneria aerospaziale offre all’agricoltura che, se confermata, andrebbe ad aggiungersi a uno dei progetti più interessanti già inseriti nel programma in esposizione, quello riguardante l’agricoltura in ambienti estremi sviluppato dal team di ricerca italiano BaoLab e testato a gennaio con il lancio di una navicella contenente un sistema serricolo diretta verso la Stazione Spaziale Internazionale.

Expo e scienza: anche la Nasa potrebbe essere presente all’esposizione universaleultima modifica: 2012-06-14T18:10:20+02:00da green.power
Reposta per primo quest’articolo

Lascia un commento