Cantieri Expo 2015: si preparano le deleghe per i poteri di commissario straordinario

giuliano-pisapia.jpgGiuliano Pisapia starebbe pensando a un’intera squadra di delegati per rispettare i tempi imposti dal cronoprogramma dell’esposizione universale. Intanto si attendono da Monti le garanzie sugli stanziamenti.

Non uno, ma più delegati. Tutti con potere di firma sugli atti, in modo da alleggerire i compiti del commissario straordinario titolare, al quale resterebbe comunque la responsabilità politica circa l’operato dei suoi uomini di fiducia, le cui prestazioni dovrebbero comunque risultare a costo zero per le casse comunali.

A rendere necessario il moltiplicarsi delle nomine, lo stringersi dei tempi soprattutto per la realizzazione dei cantieri, che Pisapia vorrebbe poter controllare fisicamente, quantomeno per interposta persona.  

Secondo Pisapia, il governo starebbe già lavorando in questo senso: «C’è un decreto legge a cui si sta lavorando con alcuni emendamenti proprio relativi al ruolo e ai poteri del commissario straordinario. Questo decreto deve essere convertito nei tempi previsti dalla costituzione. Credo che se ci sarà questa scelta, sarà in tempi brevi».

La possibilità di delega era stata uno dei punti chiave dell’incontro di sabato col premier, in seguito al quale Pisapia aveva ripreso il mandato di commissario rimesso pochi giorni prima nelle mani di Monti. Inizialmente si era parlato di un solo vice commissario, ma stando alle ultime dichiarazioni si andrebbe verso la formazione di un’intera squadra.

Cantieri Expo 2015: si preparano le deleghe per i poteri di commissario straordinarioultima modifica: 2012-06-20T13:04:00+02:00da green.power
Reposta per primo quest’articolo

Lascia un commento