Nella Milano dell’Expo l’architettura è sempre più sostenibile

bosco-verticale-milano-stefano-boeri-6.jpgDai giardini fotovoltaici a quelli sospesi, il capoluogo Lombardo si prepara all’Expo 2015 con un look sempre più green.

Negli ultimi anni, diversi sono i palazzi e le strutture che hanno modificato la skyline della città, mostrando un’anima spiccatamente verde.
Ultimo arrivato (ma solo in ordine di tempo) è il Vodafone Village, un vero e proprio complesso eco-tecnologico di 67 mila metri quadrati, sorto in un’area industriale fino a qualche tempo fa dismessa, che ha permesso di riunire oltre 3 mila dipendenti in un unico edificio, dimezzandone l’impatto ambientale. Inoltre le superfici vetrate (il 90% del totale) hanno permesso di ottimizzare l’assorbimento e la dispersione del calore, oltre a favorire l’illuminazione naturale degli spazi.
Alle innovazioni esterne fanno poi eco quelle interne; solo per citarne una, il tesserino è un badge di servizio evoluto che funziona come borsellino elettronico e permette di effettuare acquisti in modalità contactless.

Non sono comunque solo strutture private  a muoversi in questa direzione. Anche la nuova sede della Regione, Palazzo Lombardia, ha vinto infatti il premio come miglior grattacielo d’Europa, secondo la classifica stilata ogni anno dal Council of Tall Buildings and Urban Habitats. È la prima volta che l’Italia ottiene questo riconoscimento. Il Pirellone bis, completato nel marzo 2011, è stato selezionato in base a criteri di design, innovazione e sostenibilità. Tetti verdi, muri termici dotati di pannelli rotanti per garantire luce e ombra, pompe di calore e pannelli solari che assicurano riscaldamento e refrigerio senza uso di combustibile.

Poco più in là, si trova anche il più grande esempio di verde verticale della città, il Bosco Verticale dell’architetto Stefano Boeri, in zona Porta Nuova. Due torri, una di 120 e l’altra di 80 metri di altezza, che compongono una sorta di ecosistema urbano per sviluppare il verde in altezza, in modo integrato sulle facciate, dove cresceranno oltre 20 mila piante e 700 alberi.

Nella Milano dell’Expo l’architettura è sempre più sostenibileultima modifica: 2012-06-21T18:14:19+02:00da green.power
Reposta per primo quest’articolo

Lascia un commento