Pisapia collabora coi consolati milanesi in vista di Expo 2015

giuliano_pisapia_new.jpgIl sindaco di Milano ha incontrato i rappresentanti dei corpi consolari di Milano e della Lombardia per proporre loro un patto di cooperazione in vista dell’Expo 2015.

Milano è la seconda città al mondo (dopo New York) per numero di consolati presenti sul proprio territorio, in totale 98 ai quali Giuliano Pisapia, durante un incontro a Palazzo, ha proposto «un patto di cooperazione rafforzata per dare risposte innovative, all’altezza delle sfide che il mondo globalizzato impone a tutti, specie in tempi di crisi».

Titolo dell’incontro: I consolati, la società civile e i cittadini stranieri: sfide e opportunità in vista di Expo 2015. Secondo Pisapia, infatti: «Expo sarà la strada maestra su cui dare nuovo impulso alla collaborazione, anche per coinvolgere i cittadini, le imprese, le comunità scientifiche e culturali del resto del mondo». Il tutto con l’obiettivo di «aiutare Milano  a essere una città sempre più aperta e laboratorio di nuove pratiche di convivenza sociale, economica, culturale e religiosa”.

La risposta da parte dei diplomatici presenti è stata affidata al decano della categoria, lo spagnolo Emilio Fernández-Castaño, già commissario all’Expo di Saragozza 2008, che ha spiegato come i consolati lavoreranno in armonia col Comune per preparare la città all’esposizione universale, rendendo così visibile lo spirito di Milano, città aperta e integrata».

Pisapia collabora coi consolati milanesi in vista di Expo 2015ultima modifica: 2012-07-16T15:03:22+02:00da green.power
Reposta per primo quest’articolo

Lascia un commento