Piano energetico italiano. E se a Pontida mettessero un bell’impianto fotovoltaico?

Matteo Renzi ha comunicato che chiuderà tutto il centro di Firenze per farlo diventare uno spazio solo per i cittadini. E vuole iscrivere Firenze nella corsa delle città green. I piccoli comuni hanno condotto la battaglia del referendum dell’acqua e del nucleare. E hanno vinto insieme ai tanti cittadini che si sono spesi via web e nelle piazze per portare … Continua a leggere

Referendum. Un grande SI a una nuova qualità della vita

I nostri nipoti dovranno dire grazie a quei 27 milioni di italiani che in una domenica di giugno,dopo bendue weekend precedenti dedicati alle votazioni amministrative,sono andati come una cascata a votare i referendum sull’acqua, sul nucleare e sul legittimo impedimento.   Dovranno dire grazie non tanto per esser stati salvati dalle radiazioni delle centrali nucleari, che comunque non sarebbero mai state … Continua a leggere

La difesa dell’ambiente è una guerra

All’inizio dell’anno avevo scritto un pezzo che diceva che quest’anno sarebbe stato  un anno di incertezza per l’evoluzione della filosofia – chiamiamola così – green.Non pensavo di avere così  ragione.Nel giorno dell’ambiente – “la Terra siamo noi” del  5 di giugno –  i principali quotidiani hanno interpretato il momento. E il loro giudizio non è stato lusinghiero.Come se la strada … Continua a leggere

Referendum acqua e nucleare: ora andiamo a votare

Bisogna votare i referendum.Occorre fare propaganda. I due sull’acqua sono importantissimi.Dicono che l’acqua è di tutti o di pochi.Non poco.Una decisione epocale. Quello sul nucleare altrettanto.Specie ora che la Cassazione ha smascherato  il tentativo maldestro del Governo di spostare la decisione di un anno per poi rilanciare l’energia atomica.È importante dare una risposta definitiva.Dire che l’Italia non farà mai il … Continua a leggere

Convention dei verdi: comunque una speranza

Diamo atto a Bonelli di aver capito la strada. Diamo però atto che la strada è ancora lunga e tortuosa. Tutto il mondo ecologista si è riunito a Roma per tentare di dare vita a un movimento, oggi prepolitico, domani politico, a tutela dell’ambiente. Il via lo ha dato il vecchio partito dei Verdi che  rischiava di chiudersi nel Sel … Continua a leggere

Slow living. Una necessità che conduce a una filosofia di vita

  La vita in Italia si sta facendo dura. L’Italia in tutte le classifiche risulta sempre quella più in ritardo. In Europa la Germania svetta con un 4% di incremento di Pil. Hanno allargato l’export. Hanno un sistema paese forte. Per esemplificare cito un aneddoto personale: circa 10 anni fa ero in Cina alla nostra ambasciata. Chiedo quanti addetti commerciali … Continua a leggere

Fotovoltaico e food bio, due elementi di crescita

In questi giorni ci sono state due novità che è bene prendere in considerazione in questa Italia un po’ a rotoli. La chiusura del dibattito sul fotovoltaico e una ricerca Coldiretti sul consumo alimentare. Quest’ultima recita che nel primo trimestre del 2011 vi è un crollo dei consumi. Specie nel pane (-7%) e nella frutta (-9%) con discese in quantità … Continua a leggere

Nucleare. Il referendum s’ha da fare

La storia del referendum sul nucleare è una tipica storia italiana di questo periodo di politica insensata. I passaggi sono stati, come ricorderete, al limite del ridicolo. La storia. Avviene lo tsunami giapponese. Tutti dichiarano: il nucleare va avanti. Da Berlusconi a Romani, da Veronesi a Chicco Testa, presidente del sedicente forum per il nucleare. Fukushima diviene una bomba a … Continua a leggere

Le nuove città: in bici, a piedi e sui mezzi pubblici

Difficile pensare oggi, in Italia, a una vera politica della viabilità. È l’ultima delle priorità del governo nazionale, ma è un punto molto caldo per le amministrazioni locali che si trovano ad affrontare le elezioni e, a Milano, i referendum ambientali che si terranno  il 12 di giugno – che non è la data delle consultazioni comunali, alla faccia di … Continua a leggere

Amministrative. La mancanza di una proposta green

Il prossimo sindaco di Berlino sarà probabilmente “green”. Cioè uno dei verdi. Nelle ultime amministrative in Germania ben due land hanno votato “verde”, probabilmente sull’onda emotiva della tragedia giapponese. E nel land del Baden Wurttenberg il nuovo governatore sarà proprio il leader locale del partito dei Verdi. È giunto a tanto il loro successo, che la stessa Angela Merkel ha … Continua a leggere